Pregnancy Pilates (1)

Ginnastica in gravidanza: allenamento col pancione.

Non solo pilates o ginnastica dolce col pancione, perché in gravidanza si può continuare a fare attività fisica, a meno che non ci siano dei problemi e il ginecologo consigli il riposo.

Se la gravidanza procede regolarmente e non ci sono problemi, devi sapere che fare un po’ di sano allenamento col pancione libera la mente, rilassare la muscolatura e fa benissimo sia alla futura mamma, sia al nascituro.
L’esercizio fisico è sempre consigliato, specialmente durante la gravidanza, perché se impariamo a muoverci bene col pancione, migliora molto la postura, la muscolatura resta attiva e sciolta e aumenta l’attività cardiorespiratoria della mamma.

E’ stato anche dimostrato che i feti nati da mamme che si allenavano in modo aerobico e costante in gravidanza, una volta nati si sono dimostrati più robusti e con un cuore più forte rispetto alle mamme che non praticavano nessuna ginnastica.
In pratica il feto partecipa attivamente e gli effetti positivi dell’esercizio aerobico e quindi gli effetti positivi della ginnastica in gravidanza si sentono su entrambi, mamma e bambino.

Quindi non vi stiamo dicendo di fissarvi con l’allenamento, ma vi diciamo semplicemente di fare ginnastica anche durante la gravidanza e continuare con la tua solita routine di allenamento per questi semplici motivi:

  1. ginnastica in gravidanza per rimanere attiva
  2. ginnastica in gravidanza per avere un figlio bello forte e in salute
  3. ginnastica in gravidanza che ti permetterà di perdere in fretta i chili dopo il parto
  4. ginnastica in gravidanza per diminuire la probabilità di avere un lungo travaglio

Certo.. se non ti sei mai allenata prima d’ora, certamente col pancione non è il momento più facile per iniziare, ma se sei abituata a muoverti, in gravidanza il consiglio è di non smettere.
Col pancione puoi fare qualsiasi tipo di allenamento come con i pesi, pilates, danza ecc.. ma naturalmente con la dovuta attenzione e in maniera ragionata e guidata dal buon senso, quindi stai molto attenta al livello di difficoltà e di affaticamento durante le esercitazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *