Bioimpedenziometria Pjmagazine

La Bioimpedenziometria

Per definire in modo corretto lo stato di forma di un individuo, occorre chiaramente analizzare la composizione corporea, stimare cioè la percentuale di massa magra (peso di tutto cio’ che non è grasso: apparato scheletrico, organi, muscoli, ecc), la quantità di liquidi ed infine la percentuale di massa grassa.

Per valutare le percentuali di tali “compartimenti corporei” esiste una metodica veramente attendibile e valida (numerose sono le pubblicazioni scientifiche a supporto): la bioimpedenziometria o BIA .

Che cos’è la BIA?
Si tratta di una tecnica del tutto indolore eseguita attraverso l’utilizzo di una specifica pedana.
Con la bioimpedenziometria, dunque si da precedenza alla qualità corporea piuttosto che alla quantità, questo perchè il benessere e lo stato di forma di un individuo derivano principalmente dal corretto equilibrio idro-elettrolitico, ovvero dalla normoidratazione associata a una buona massa muscolare e infine da una modesta quantità di massa grassa.

Come si effettua l’esame?
Per ottenere un risultato il più possibile accurato, è necessario che il paziente sia a digiuno da almeno 3 ore, ed abbia vuotato la vescica subito prima dell’esame.
Il paziente viene fatto salire sulla pedana, l’apparecchio registra il peso. Viene poi inviata la corrente a bassa intensità e l’Impedenziometro invia al computer collegato i dati acquisiti. I dati vengono elaborati, e presentati sotto forma di:
Massa Grassa
Massa Magra
Acqua Corporea Totale
Massa Magra Secca (Proteine muscolari, Glicogeno epatico, Minerale osseo)
Metabolismo Basale in relazione alla Massa Magra

Quali sono i vantaggi?
I principali vantaggi sono:
1. Discriminare durante la perdita di peso, se sta diminuendo la Massa Grassa o più semplicemente i liquidi corporei o entrambi;

2. Valutare la quantità di massa muscolare in funzione di una adeguata alimentazione e un’ attività sportiva finalizzata alla tonificazione muscolare (si assiste in tal caso ad un aumento di peso , ma di qualità);

3. Giustificare, il perchè dopo un allenamento costante nel tempo, l’ago della bilancia stenta a scendere ma le circonferenze (vita, fianchi) diminuiscono (aumento massa muscolare e diminuzione massa grassa).

E tu cosa stai aspettando?
Rivolgiti in Aktiva per eliminare qualsiasi dubbio riguardo la tua composizione corporea e se sei appena diventato nostro cliente per te la prima BIA è in omaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *