BERE ACQUA

L’IMPORTANZA DELL’ACQUA

Nell’uomo, l’acqua contenuta nel corpo rappresenta, secondo la proporzione di tessuto adiposo, dal 50 al 70% del peso corporeo. Il mantenimento della costanza del contenuto di acqua e di quello di elettroliti (i principali elettroliti sono il sodio, il potassio e i cloruri), è estremamente importante, in quanto l’acqua nel corpo svolge numerose funzioni:

  • rappresenta un elemento costitutivo delle macromolecole;
  • serve come solvente per le sostanze a molecole leggere;
  • svolge un ruolo importante nella termoregolazione (specialmente nella formazione del sudore);
  • è necessaria per parecchie reazioni enzimatiche.

Un aumento della perdita di acqua e di elettroliti va di pari passo con una serie di fattori fisici e psichici che riducono la prestazione:

  • diminuzione del volume plasmatico con peggioramento della termoregolazione;
  • incremento non economico della frequenza cardiaca a carico di una diminuzione del volume di scarica sistolica;
  • aumento più rapido della temperatura corporea;
  • sensazione di stanchezza con tendenza a interrompere il carico

Non bisogna mai e poi mai bere quando si ha sete bensì, molto prima, onde evitare di essere già in carestia d’acqua, ossia disidratati.

Il solo 2% in meno di idratazione comporta ben il 20% in meno di energia fisica.

Inoltre non bisogna bere durante i pasti se non in quantità limitate per non spegnere il fuoco che brucia gli alimenti. Dilavare i succhi gastrici è molto facile se si beve durante i pasti.  

Bere è fondamentale e per gli atleti che vogliono definire il quantitativo in litri ideale da bere, la migliore soluzione è moltiplicare questo coefficiente di 0,05 per il proprio peso corporeo.
Un altro aspetto importante riguarda la temperatura dell’acqua: se si è molto accaldati, o se fa molto caldo, è meglio evitare di bere bevande fredde per non andare incontro a problemi digestivi o addirittura a una congestione.

Ma quanto bisogna bere durante e dopo l’allenamento? L’acqua deve essere la principale fonte di idratazione: è buona norma bere un quarto di litro ogni 15-20 minuti circa durante l’allenamento. E dopo lo sport il consiglio è di bere acqua fresca a piccoli sorsi ogni quarto d’ora.

 

Giampietro Michelangelo, “L’alimentazione l’Eserciio Fisico e lo sport”, Il Pensiero Scientifico Editore,2005

Pietta Piergiorgio, Gardana Claudio, “Nutrizione e sport”, Scripta Edizioni, 2010.

Silini Dario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *